domenica 13 gennaio 2013

Il 50esimo Post: "Pollo Fidanzamento" (prima volta in italiano)

(Click here for the English version.)

Per il cinquantesimo post di Pensieri Meridionali, ho voluto offrirvi qualcosa molto speciale e unica.

Secondo molti critici, Marcella Hazan (nata Polini) è la fondatrice della cucina italiana nel mondo anglofono. I suoi libri di cucina hanno venduto milioni di copie. E la sua ricetta più famosa è probabilmente anche la più semplice.
Roast Chicken with Two Lemons (Pollo Arrosto con Due Limoni) apparve nel classico libro Essentials of Italian Cooking. Una volta, una rivista femminile riportò la ricetta. Suscitò una quantità incredibile di lettere. Più di una donna scrissero, “I made this dish for my boyfriend, and he proposed to me!” (“Ho fatto questo piatto per il mio ragazzo, e ha proposto il matrimonio!”) La rivista ristampò la ricetta, con il nuovo titolo Engagement Chicken (Pollo Fidanzamento)!

Queste ricetta in lingua inglese si trova in centinaia di luoghi sull’Internet. In lingua
italiana, non appariva in nessun luogo. Questa, dunque, è la primissima traduzione italiana di questa leggendaria ricetta di apparire mai in Cyberspace. Buon appetito!

POLLO ARROSTO CON LIMONI
di Marcella Hazan

Se questa fosse una natura morta, il suo titolo potrebb’essere “Pollo con Due Limoni.” Non c’è nient’altro – niente grasso per cucinare, niente inumidire da fare, niente farcitura da preparare, niente condimento tranne sale e pepe. Dopo di mettere il pollo nel forno lo si gira una volta sola. L’uccello, i suoi due limoni, e il forno fanno tutt’il resto.  Più e più volte, nel corso degli anni, mi capita d’incontrare persone che s’avvincinano a me per dire, “Ho preparato il tuo Pollo con Due Limoni, ed è la ricetta più incredibilmente semplice, il pollo più succoso e saporito che ho mai mangiato.” E sapete, è perfettamente vero.

Dosi per 4 persone:

1 pollo di 3-4 kg
sale
pepe nero, frescamente macinato dal mulino
2 limoni piuttosto piccoli

1. Preriscaldate il forno a 175º.

2. Lavate bene il pollo in acqua fredda, sia dentro che fuori. Rimuovete qualsiasi pezzettino penzolante di grasso. Lasciate stare l’uccello per 10 minuti circa, su un piatto leggermente inclinato, per permettere defluire tutta l’acqua. Asciugatelo tamponando con un canovaccio o con la carta da cucina.

3. Spruzzate una quantità generosa di sale e pepe sopra il pollo, strofinandoli con le votre dite sopra il corpo e dentro la cavità.

4. Lavate i limoni in acqua fredda e asciugateli con un canovaccio. Ammorbidite ciascun limone ponendolo su un piano di lavoro e rotolandolo avanti e indietro mentre mettete pressione al ribasso con il palmo della mano. Forate ciascun dei limoni in almeno 20 posti, usando uno stuzzicadenti forte e rotondo, un ago da cucina, una forchetta con punte aguzze,  o un attrezzo simile.

5. Ponete tutti i due limoni nella cavità dell’uccello.  Chiudete l’apertura cogli stuzzicadenti o coll’ago e lo spago.  Chiudetelo bene, ma non farlo assolutamente ermetico, perché il pollo potrebbe scoppiare.  Fate lo spago da una gamba all’altra, legandolo alle nocche. Lasciate le gambe nella loro posizione naturale, senza tirarle strette. Se la pelle non si romperà, il pollo si gonfierà mentre cucina, e lo spago serve solo per preventire che le cosce s’allarghino e la pelle si spacchi.

6. Mettete il pollo in una teglia, il seno verso il basso. Non aggiungere grasso di nessun tipo. Quest’uccello si autoinumidisce, quindi non temere che si attacchi alla teglia. Ponetelo nel terzo superiore del forno preriscaldato. Dopo 30 minuti, voltate il pollo col seno verso l’alto.  Girandolo, tentate di non forare la pelle. Se mantenuto intatto, il pollo si gonfierà come un pallone, che renderà una presentazione impressionante alla tavola. Non preoccupatevi troppo di questo, però, perché anche se non riesca a gonfiarsi, non avrebbe impatto sul sapore.

7. Fatelo cucinare per altri 30-35 minuti, poi alzate la temperatura a 200º e fatelo cucinare per altri 20 minuti.  Per il tempo totale di cottura, calcolate fra 44 e 55 minuti per chilo (fra 20 e 25 minuti per libbra americano).  Non c’è alcuna necessità di voltare più il pollo.

8. Sia gonfiato sia non gonfiato, portate l’uccello intero alla tavola, e lasciate dentro i limoni fino a quando il pollo sarà scolpito e aperto. I succhi che sfoceranno saranno perfettamente deliziosi. Fate sicuro di versare con il cucchiaio i succhi sopra le fette di pollo.  I limoni saranno avvizziti, ma conterranno ancora un po’ di succo. Dunque, non spremerli; possono schizzare.

Nota in anticipo:

Se vogliate mangiarlo mentre è caldo, progettate di mangiarlo il momento che esce dal forno.  Se ci saranno gli avanzi, saranno molto gustosi anche freddi, mantenuti umidi con alcuni dei succhi di cottura, e mangiati non direttamente dal frigorifero, ma a temperatura ambiente.

Ricetta inglese da Essentials of Classic Italian Cooking (Knopf, 1992).
Traduzione italiana di Leonardo Ciampa.

(Click here for the original English version.)

1 commento: