domenica 19 gennaio 2014

Stigghiola!

Foto: pinuzzuusicilianu.blogspot.com
Questa foto mi ha portato grandissima nostalgia oggi!

La prima volta che visitai la bedda Sicilia (settembre, 1995), fu anche la mia prima visita a una festa italiana. Fu la festa di Santa Fortunata a Baucina, in provincia di Palermo. Il paese fu la festa; la festa fu il paese. Non avevo mai visto una festa su una scala così vasta.

Una delle memorie più indimendicabili fu una barcarella con una grande griglia. E sopra questa griglia furono le budella (non so di quale animale – agnello, forse?), condite in maniera semplicissima: olio d'oliva, sale, pepe, succo di limone giallo, e succo di limone verde. Figuratevi quanto sconosciutissime erano a questo giovane italoamericano. E figuratevi quanto erano saporite! Proprio squisite. E dal 1995 non seppi mai come si chiama questo cibo – fino ad oggi!

Appartengo al bel gruppo Facebook, "Gli amanti della Cucina Siciliana." Una donna di nome Maria Abbondio ha condiviso una foto dal blog meraviglioso, "Pinuzzu u Sicilianu" (http://pinuzzuusicilianu.blogspot.com). Ed ecco, in questa foto, le budella grigliate! E da questa foto, oggi, finalmente, ho imparato il nome di questa delizia: LA STIGGHIOLA!

Se dubitiate la meravigliosità di questo blog di Pinuzzu, ecco i suoi calamari ripieni.
  This photo brought me huge nostalgia today!

The first time that I visited beautiful Sicily (September, 1995), it was also my first visit to an Italian feast.  It was the feast of St. Fortunata in Baucina, in the province of Palermo.  The town was the feast; the feast was the town.  I had never seen a feast on such a vast scale.

One of the most unforgettable memories was a kiosk with a large grill.  And on this grill were intestines (I don't know of what animal – lamb, maybe?), prepared in such a simple way: olive oil, sale, pepper, lemon juice, lime juice.  Imagine how unknown these were to this young Italian-American. And imagine how tasty they were!  Just exquisite.   And since 1995 I never knew the name of this food – until today!

I belong to a great Facebook group, "Gli amanti della Cucina Siciliana."  A woman by the name of Maria Abbondio shared a photo from the wonderful blog, "Pinuzzu u Sicilianu" (http://pinuzzuusicilianu.blogspot.com). And voilà, in this photo, grilled intestines!  And from this photo, today, finally, I learned the name of this delight: LA STIGGHIOLA!

If you doubt the wondrousness of Pinuzzu's blog, here are some of his stuffed calamari.


5 commenti:

  1. un must nella cucina siciliana troppo buoni!!!

    RispondiElimina
  2. E* vero!!!! Sono speciali con limone Abbondante... ottime!!!!

    RispondiElimina
  3. conosco e seguo Pinuzzu, ottimi piatti!

    RispondiElimina
  4. Spettacolare questo post.al mio prossimo viaggio in Sicilia cerchero' questa delizia.
    A Presto

    RispondiElimina
  5. E' un piatto che si prepara anche in Calabria; generalmente sono budella di agnello ma io ricordo che un tempo mia mamma li preparava anche con quelle di gallina. Una prelibatezza unica!

    RispondiElimina